Hotel (Timi Ama) a 6 stelle: in onda la serie tv con i ragazzi speciali. Tra i tutor un sinnaese

Da venerdì 14 novembre su Rai3 va in onda alle 23.10 la seconda edizione di Hotel 6 Stelle, la docu-fiction in sei puntate di seconda serata, prodotta da Rai3 e Magnolia in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) e con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai.  Dopo la trasmissione della prima edizione di Hotel 6 stelle, l’Associazione Italiana Persone Down è stata contattata da oltre 50 aziende e associazioni disposte ad offrire tirocini formativi, assunzioni e lavori stagionali. Sono 20 le persone con sindrome Down e altre disabilità intellettive che hanno già iniziato un percorso lavorativo, mentre molti altri tirocini sono in imminente partenza e in fase di valutazione. Anche per questi motivi Hotel 6 stelle torna con una nuova edizione su Rai3 per raccontare  l’esperienza di altri 6 ragazzi speciali, questa volta alle prese con un tirocinio formativo in un resort a cinque stelle di Villasimius, una delle più suggestive località turistiche della Sardegna. I nuovi protagonisti saranno impegnati in un’esperienza importante di lavoro e di vita. Per la prima volta saranno un mese intero lontano da casa e dai loro genitori in un meravigliosa località di mare, in una situazione che permette di mostrare in modo coinvolgente non solo la loro sfida sul lavoro, ma anche le loro capacità di autonomia, di crescita personale e di relazione.   I sei ragazzi saranno affiancati dal personale della lussuosa struttura che li ospita, in un vero e proprio percorso formativo; tra i tutor selezionati dall’hotel c’è un sinnaese, Antonio Oghittu, che lavora al Timi ama da tanti anni come facchino al ricevimento dei clienti.  Antonio ha affiancato Andrea, ragazzo romano di Testaccio e romanista sfegatato. Ciascuno si confronterà con il lavoro quotidiano previsto dalle diverse attività del resort: Alice al centro benessere, Daniela alle camere, Giordana al ristorante,  Gabriele come barman e Giovanni come bagnino, Andrea come facchino. Il programma, realizzato da Claudio Canepari, torna per raccontare storie di persone con abilità differenti che sono in grado – quando se ne offre l’opportunità – di trovare uno spazio nella società e nel mondo del lavoro.  Durante la messa in onda delle due ultime puntate, il 12 e il 19 dicembre, è prevista una raccolta fondi, tramite sms solidale, a favore dei progetti per la formazione e l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down.

antonio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...